*
gralon
5 Consigli Per Un Picnic Ecologico

5 Consigli Per Un Picnic Ecologico

I francesi amano i picnic, queste uscite nella natura sinonimo di relax e convivialità. Tuttavia, per far sì che il vostro pranzo sull'erba sia davvero in armonia con l'ambiente circostante e rispettoso dell'ambiente, dimenticatevi di imballaggi e stoviglie usa e getta! Ecco 5 consigli per organizzare un picnic ecologico che limiti la plastica e i rifiuti.

1- Passare a picnic senza plastica

Per decenni, i nostri pasti in natura sono stati accompagnati da bicchieri e posate di plastica. Con il graduale divieto delle plastiche monouso, le alternative sono prontamente disponibili sul mercato.

Per organizzare un picnic ecologico, dimenticate le posate di plastica e preferite il coltello Opinel e/o le posate riutilizzabili in acciaio inox! D'ora in poi anche le cannucce non saranno più di plastica, ma di carta, bambù o metallo...

Seguendo la stessa logica di riutilizzo, munitevi di borracce (in acciaio inox o in vetro) piuttosto che portare con voi bottiglie d'acqua di plastica. Tutte le posate e gli accessori riutilizzabili contribuiscono a ridurre i rifiuti associati ai pasti all'aperto.

2- Scegliere il tessuto piuttosto che la carta

Un secondo consiglio per limitare i rifiuti del picnic è quello di sostituire la carta con la stoffa, soprattutto per la tovaglia e i tovaglioli.

La tradizionale tovaglia di stoffa a quadri e i tovaglioli di stoffa di una volta sono molto più ecologici della carta. Gli asciugamani e i fazzoletti di carta vengono gettati via non appena vengono utilizzati.

Se volete fare un picnic ecologico, prendete l'abitudine di avvolgere ogni panino in un tovagliolo di stoffa. Questo trucco vi eviterà di usare la pellicola trasparente, i sacchetti di plastica per il freezer o i fogli di alluminio, che non sono materiali ecologici.

E se non avete una tovaglia di stoffa per il vostro pranzo naturale, potete semplicemente usare un vecchio lenzuolo da stendere sull'erba prima di disporre le vostre pietanze.

3- Cucina casalinga e di stagione

Per quanto riguarda il cibo, evitate di acquistare panini e insalate al supermercato, perché questi preparati industriali sono solitamente confezionati in vaschette di plastica!

La terza cosa da fare per organizzare un picnic ecologico limitando i rifiuti e gli imballaggi di ogni genere è quella di fare in casa. Il cibo fatto in casa non è solo più gustoso ma anche migliore per il pianeta, soprattutto se si utilizzano prodotti di stagione.

Approfittate della bella stagione per preparare insalate di pomodori, tabbouleh o pan bagnat niçois! Le fette di Melone da servire come antipasto o dessert sono facili da portare con sé in un bento box ermetico.

Le torte salate o dolci con verdure e frutta di stagione hanno il doppio vantaggio di essere facili da preparare e da portare via per un pranzo sull'erba.

4- Riutilizzare i barattoli e i vasetti

Per trasportare e servire il cibo fatto in casa, scegliete ancora una volta contenitori riutilizzabili, come barattoli e vasetti di vetro. La scelta dei contenitori è molto importante per organizzare un picnic ecologico.

In pratica, potete servire le vostre insalate miste estive in piccoli barattoli di vetro o in tumbler di acciaio inossidabile. Potete anche utilizzare i vasetti Le Parfait per le vostre macedonie.

Durante le escursioni, l'acciaio inossidabile è più leggero da trasportare rispetto al vetro se si prevede di camminare prima del picnic.

E se dovete portarvi dietro un picnic ogni giorno per la pausa pranzo al lavoro, vi consigliamo di investire in un portapranzo o in un bento giapponese. Queste scatole riutilizzabili possono contenere tutto il pranzo grazie agli scomparti. Di solito sono robusti e impermeabili.

5- Munirsi di un cestino o di una borsa

Per trasportare il vostro picnic ecologico, evitate ovviamente di usare sacchetti di plastica!

Se non avete un cestino da picnic in vimini o rattan, trasportate le vostre provviste in una grande borsa di stoffa riutilizzabile come una tote bag o una borsa a tracolla (per il pane e gli accessori). Preferire uno zaino isolato per gli alimenti più sensibili al calore.

Se avete seguito i consigli "zero rifiuti" di cui sopra, non avrete nemmeno bisogno di un sacchetto di plastica per la spazzatura! Un semplice sacchetto di carta sarà sufficiente per raccogliere i pochi scarti generati dal vostro pasto all'aperto.

E naturalmente, per rendere il vostro picnic davvero ecologico, ricordatevi di controllare di non aver dimenticato/lasciato nulla in natura prima di partire. Tutti i rifiuti contano, anche i mozziconi di sigaretta che sono piccoli ma altamente inquinanti.

Autore: Audrey
Copyright immagine: Pxhere
In francese: 5 conseils pour organiser un pique-nique écolo
In inglese: 5 tips for organizing an eco-friendly picnic
In spagnolo: 5 consejos para un picnic ecológico
Status di dirigente: quali sono i vantaggi e gli svantaggi?
← Precedente Status di dirigente: quali sono i vantaggi e gli svantaggi?